Per chi è alla ricerca di un lavoro, Milano da un po’ di anni a questa parte è ritenuta la città italiana di riferimento, grazie al gran numero di opportunità che vengono messe a disposizione. Il capoluogo lombardo risente ancora oggi della scia del successo internazionale ottenuto grazie all’Expo del 2015: da quel momento la città meneghina si è resa protagonista di una scalata che non si è più fermata, e così ancora adesso Milano è una realtà di prestigio, anche dal punto di vista dell’innovazione. Conquistare la possibilità di lavorare a Milano vuol dire compiere una scelta vincente nella prospettiva di una carriera di successo.

Perché scegliere di lavorare a Milano

La città della Madonnina è un nucleo importante in molti ambiti, come per esempio lo spettacolo e la tecnologia. Ma se si è in procinto di cercare un lavoro è necessario prima di tutto pianificare una strategia e procedere con metodo, magari provando a capire quali sono le figure professionali più richieste dal mercato. Ebbene, in una ipotetica graduatoria si collocano le mansioni che sono collegate ai servizi alla persona, davanti ai commessi all’ingrosso e al dettaglio. Certo, un ruolo di primo piano è quello svolto dalla tecnologia, un settore che per altro comprende una vasta gamma di posizioni. Si pensi solo ai tanti lavori che si possono svolgere con e per i social network, dai social media strategist ai social media manager, passando per i community manager. Un altro settore ricco di sorprese, poi, può essere quello relativo allo sviluppo di applicazioni.

Lavorare come dipendenti o da freelance?

Non è detto che le migliori occasioni di lavoro Milano siano solo quelle da dipendenti. Specialmente se si è interessati a trovare un impiego nel settore della comunicazione o in quello della tecnologia, infatti, vale la pena di prendere in considerazione la possibilità di cimentarsi in un’attività da freelance. D’altro canto all’ombra della Torre Velasca ci sono un sacco di strutture dedicate al coworking e, più in generale, ambienti pensati per accogliere chi lavora. In città, poi, vengono organizzati numerosi eventi a tema, che costituiscono una eccellente opportunità di networking in modo particolare per chi sta compiendo i primi passi in questo mondo.

Le opportunità di lavoro nel settore fashion

Non bisogna dimenticare che Milano è la città della moda per eccellenza, ormai da parecchi decenni, con un prestigio che va ben al di là dei confini nazionali. Il settore fashion non è solo uno dei simboli del Made in Italy e un fiore all’occhiello delle nostre eccellenze, ma anche un punto di riferimento per molti giovani che hanno, tra i propri desideri professionali, l’obiettivo di lavorare come fashion designer o svolgere mansioni simili. In effetti, se c’è una città in Italia in cui si può tentare una carriera in tale ambito, questa non può che essere Milano.

Tra spettacolo e bellezza

Ma lavorare nel mondo della moda vuol dire anche a provare a calcare le passerelle o stare davanti agli obiettivi dei fotografi, come modelli o modelle. Qualora si desideri tentare di percorrere una strada di questo tipo, il consiglio è di rivolgersi a un’agenzia di casting, cercando di affidarsi unicamente a professionisti di comprovata attendibilità: un consiglio che vale, ovviamente, non solo per il settore della moda ma più in generale per tutto il mondo dello spettacolo. E perché non pensare di trovare anche un manager che aiuti a districarsi tra i provini e i casting? La guida di un esperto del settore è utile non solo per orientarsi, ma soprattutto per non correre il rischio di perdere tempo in contesti sbagliati.

Gli altri lavori più richiesti a Milano

Proseguendo nella rassegna delle professioni che a Milano sono più richieste si possono menzionare i bar tender: e non potrebbe che essere così in quella che è la capitale della movida del nostro Paese, un posto in cui i locali di tendenza vanno aumentando sempre di più. Se si ha a disposizione un buon budget di partenza, poi, nulla vieta di aprire direttamente un locale in prima persona, per un progetto imprenditoriale senza dubbio impegnativo ma che alla lunga si può rivelare molto soddisfacente.

Il campo del benessere

Anche il settore del benessere merita di essere citato tra quelli che, nel capoluogo lombardo, dimostrano di essere più vivaci e attivi. Ecco, allora, che sia le spa che le palestre sono in cerca di figure professionali con le quali arricchire i propri organici: è il caso dei massaggiatori e dei personal trainer, ma anche di quelli che sono noti come operatori olistici. In un’epoca in cui si è sempre più spinti a prendersi cura di sé e del proprio corpo, ecco che fare carriera può voler dire anche lavorare in strutture di questo tipo.

Quali sono i profili più ricercati

Prendendo in esame nel dettaglio i profili professionali più ricercati a Milano, si scopre che al primo posto di questa particolare graduatoria ci sono le mansioni che hanno a che fare con i servizi alla persona, mentre sul secondo gradino del podio si colloca il personale qualificato nell’ingrosso e nel dettaglio. Più indietro, ecco i lavoratori del settore turistico, un comparto molto ampio che spazia dalle strutture alberghiere alle guide turistiche. Tecnici delle vendite ed esperti di marketing completano il quadro.

La situazione del mercato del lavoro

Il comparto dei servizi, in buona sostanza, è quello che mette a disposizione le opportunità di lavoro più concrete e interessanti a Milano, con circa il 20% delle offerte che si rivolgono a persone laureate e poco meno del 40% che, invece, sono destinate a diplomati. A differenza di quel che succede nelle altre regioni d’Italia, inoltre, in quasi un caso su tre le ricerche riguardano profili con un alto livello di competenza: per esempio i tecnici, gli specialisti e i dirigenti. Insomma, che si abbia il sogno di preparare cocktail deliziosi tutte le sere, di guidare un’azienda o di allenare clienti facoltosi, Milano è la città giusta in cui cercare un lavoro.