Come organizzare un trasloco fai da te - Tabbid Blog

Oggi ti vogliamo parlare di come organizzare un trasloco dandoti dei suggerimenti semplici e concreti fin da subito.

Come prima cosa devi pensare che non tutte le cose che sono presenti nella tua casa ti serviranno anche nella nuova. Spesso facciamo l’errore di accumulare elettrodomestici, vestiti o accessori che ormai non utilizziamo più’ da diverso tempo. La regola base è che se un oggetto non lo abbiamo usato per almeno un anno significa che non ne abbiamo più bisogno e pertanto possiamo anche destinarlo al sacco dell’immondizia. Se invece reputi che quella cosa possa avere anche un minimo valore allora ti suggeriamo di venderlo come usato su qualche piattaforma online. A tal proposito ti suggeriamo Ebay oppure la nuova app Shock.

 

Come organizzare un trasloco: cosa ti serve

 

Una volta che hai fatto quanto spiegato nel paragrafo precedente adesso puoi reperire tutto l’occorrente per poi procedere in modo semplice e pratico. Finalmente con questa guida saprai come organizzare un trasloco.  per prima cosa procurati:

 

  1. Nastro adesivo da pacco
  2. Forbici
  3. Scatoloni 40X50 larghezza e profondità cm con profondità 35/40 cm di altezza
  4. Pennarello
  5. Carta e penna
  6. Carta da imballaggio o con i pallini a bolle d’aria

 

 

 

Da dove partire

 

  1. Non tutti sanno che bisogna partire dalle stanze meno usate e utilizzate da tutta la famiglia al fine di evitare caos o stress inutili. Il suggerimento che ti diamo è quello di partire dalla stanza dello sgabuzzino prendendo man mano le cose e riponendole in modo ordinato negli scatoloni. Ricordati sempre di utilizzare Carta e penna per stilare una sorta di elenco in cui andrai ad indicare per stanza il numero degli scatoloni. Per esempio se la stanza è quella dello sgabuzzino e hai fatto tre scatoloni per quella stanza allora segna nella tua lista, SGABUZZINO PACCO N° 1 – 2 – 3. In questo modo vedrai che tutto sarà più semplice ed organizzato.
  2. Procedi con lo svuotamento degli armadi man mano che segui la regola (della stanza meno usata) fino ad arrivare a poche settimane dal trasloco. Ti suggeriamo di non concentrare tutta l’attività alla fine perché andrai in contro ad un forte stress. Pertanto ti suggeriamo di partire alcuni mesi prima stabilendo un accordo anche con l’Azienda che ti seguirà in questa impresa.
  3. Una regola fondamentale per non sprecare lo spazio negli scatoloni è quella di riporre il tutto in modo ordinato e preciso. Per quanto riguarda i vestiti dovresti riuscire ad utilizzare anche delle valige per non rimanerne senza in caso di emergenza.

 

Il giorno del trasloco

 

Finalmente il giorno tanto atteso è arrivato. Solitamente l’inizio avviene di mattina presto per non perdere tempo con l’eventuale traffico dovuto ai giorni lavorativi. Anzi, se la tua casa si trova in una zona in cui sono presenti dei parcheggi che in qualche modo potrebbero ostacolare le azioni di trasloco, sarebbe bene informare preventivamente il tuo Comune affinché possano mettere un avviso di Sosta Vietata.

Accertati sempre che sia i mobili che gli scatoloni vengano riposti con cura e attenzione. In caso di reclami, le società preposte hanno delle procedure ben definite. Se riesci poni maggiore attenzione al contratto che avrai firmato all’atto dell’accordo del trasloco per capire bene cosa devi fare per reclamare eventuali danni. Solitamente queste Aziende hanno delle assicurazioni fatte a posta per queste evenienze.

Una volta che tutto sarà nella nuova Casa ti suggeriamo di mettere tutti gli scatoloni nelle stanze meno usate (come per l’inizio del trasloco) e di procedere metodicamente a rendere vivibili le camere fondamentali per la vita di tutti i giorni. Utilizza la tua lista che hai creato per riconoscere gli scatoloni e per procedere in velocità a mette a posto il tutto.

Quando avrai finito tutto, ti rimarranno gli scatoloni e la carta da imballo ecco a questo punto tutte le persone tendono a buttare questi materiali perché li considerano non più utili. Invece il consiglio che ti diamo è quello di tenerli da parte perché prima o poi ti serviranno nuovamente per altre faccende di casa

Finalmente con questa Guida su come organizzare un trasloco saprai come meglio organizzare questa attività. Se pensi che sia stata utile condividila con parenti e amici utilizzando i bottoni Social che trovi qui sotto, per noi sarebbe motivo di grande orgoglio.

 

 

Cerchi qualcuno che ti aiuti?