Oggi ti vogliamo parlare della prestazione occasionale tra privati inteso come quel sistema che permette sia ai giovani ma anche a chi ha un posto di lavoro di crearsi un guadagno extra a fine mese, la cosiddetta seconda entrata.

Noi di Tabbid non potevamo non creare questa guida pratica sulla prestazione occasionale visto che la nostra piattaforma si basa prevalentemente sulle prestazioni di servizi tra privati e pertanto invitiamo tutti i nostri utenti a prendere visione dei dettagli per offrire un’ottimo livello di competenza anche in ambito fiscale oltre che a dichiarare i compensi percepiti attraverso la nostra piattaforma.

Il sistema della prestazione occasionale è particolarmente consigliato per coloro che eseguono dei piccole lavoretti oppure da coloro che stanno per partire con la loro attività ma si trovano in quell’area di limbo in cui non si è ancora in grado di sostenere i costi di una Partita Iva ma dall’altro si ha la possibilità di generare un guadagno extra.

Non tutti sanno che la prestazione occasionale tra privati è regolamentata da un articolo, il 2222 del Codice Civile che permette a tutti coloro che desiderano compiere dei piccoli lavori di essere nella legge e di non incappare nel tanto sentito lavoro nero.



 

 

Se vuoi approfondire la materia ti suggeriamo questo libro: Lavoro a progetto, co.co.co, lavoro occasionale dopo la Riforma Fornero

 

Prestazione occasionale tra privati: le caratteristiche

 

Come abbiamo detto, l’articolo 2222 del Codice Civile regola la prestazione occasionale in termini legislativi. Qui di seguito ti indichiamo le caratteristiche fondamentali che deve avere la prestazione affinché rientri nelle regole dell’articolo citato.

La prestazione :

  1. non deve avere carattere abituale
  2. non deve essere un’attività professionale
  3. non deve essere continuativa
  4. l’attività prestata non deve avere alcun coordinamento

La legge definisce che tali prestazioni si collocano all’interno del lavoro occasionale autonomo regolato appunto dall’articolo 2222 del Codice Civile e che non vanno confuse con le “collaborazioni occasionali” definite appunto dalla legge Biagi risalente al 2003. Sia le prestazioni occasionali che le collaborazioni occasionali prevedono un limite di tempo di 30 giorni di attività lavorativa nell’arco dell’anno (con lo stesso committente) ed un tetto massimo lordo annuo pari a 5.000 Euro (corrispondenti a 4000 Euro netti).

 

Prestazione occasionale tra privati: la ricevuta e la dichiarazione

 

A partire dal primo gennaio del 2004 per quanto riguarda il profilo previdenziale, per effetto di un’altra norma, i redditi che risultano imponibili fiscalmente per importi superiori ai cinquemila euro annui lordi (somma corrispondente da tutti i committenti) sono stati assicurati.

Tornando alle caratteristiche della prestazione occasionale tra privati importante segnalare che il contratto di lavoro non è obbligatorio visto che non ci deve essere il vincolo di subordinazione (4. l’attività non deve avere alcun coordinamento) e nessun vincolo di continuità.

L’aspetto relativo al pagamento delle tasse invece è davvero interessante. Si ha sempre la paura di voler dichiarare extra guadagni oppure di incorrere in qualche controllo da parte della Guardia di Finanza. In realtà possiamo dirti che la prestazione occasionale permette alle persone di stare tranquilli seguendo la legge senza versare alcun contributo per importi che non superino i cinquemila Euro lordi nell’anno solare. Nel caso del superamento della soglia dei 5.000 Euro lordi, lo stesso lavoratore dovrà darne comunicazione al suo committente per procedere così all’iscrizione nella Gestione Separata dell’INPS.

La domanda che abbiamo più volte sentito è:”ma per i lavoretti devo lasciare una ricevuta?

la risposta e questa domanda è SI in tutti i casi va rilasciata una ricevuta, detta anche notula, che deve avere alcune caratteristiche importanti ma che è davvero semplice da compilare.

 

Se stai leggendo questo articolo forse ti interessa anche “Buoni lavoro Inps: i Voucher”

Potresti essere interessato anche a conoscere gli aspetti fiscali della “Vendita tra privati”

Ulteriori approfondimenti in questo libro: Lavoro a progetto, co.co.co, lavoro occasionale dopo la Riforma Fornero




Prestazione occasionale tra privati: la ricevuta

 

Diciamo fin da subito che la ricevuta va rilasciata per qualsiasi importo e per qualsiasi prestazione occasionale tra privati. Per importi fino alle 77,47 Euro tale notula non necessità della marca da bollo di due Euro a carico sempre del committente.

Tutti i compensi derivanti dalle prestazioni occasionali devono essere poi dichiarate nel Quadro RL del Modello UNICO alla voce Redditi diversi mettendo in evidenza l’ammontare lordo percepito e le relative ritenute d’acconto calcolate complessive.

Adesso ti indichiamo le caratteristiche che la ricevuta deve avere al fine di rientrare nel sistema della prestazione occasionale regolata dal Codice Civile:

  1. Data (è la data in cui è stato percepito il compenso e non di fine lavoretto)
  2. Dati del lavoratore occasionale (inserisci anche il codice fiscale)
  3. Dati di chi affida il lavoretto (inserisci anche il codice fiscale)
  4. Numero della ricevuta
  5. Il totale compenso al lordo della ritenuta
  6. I giorni oggetto della prestazione dal … al
  7. Coordinate bancarie per il pagamento
  8. Firma
  9. Ritenuta del 20% (calcola l’importo esatto) – solo nel caso in cui il committente sia un’azienda.
  10. Importante: se il committente è un’azienda, nella ricevuta va specificato che il soggetto non ha superato il limite di 5000 Euro lordi.

Se lo desideri puoi scaricare la tua ricevuta per prestazioni tra privati cliccando su:

 

Scarica la ricevuta per la prestazione occasionale

Solo alcune precisazioni sul valore da indicare all’interno della ricevuta. Devi sapere che ti devi basare sempre sulla somma che percepisci per la tua prestazione. Se il committente è un’azienda, ricorda che il valore Netto è il valore che percepisci ma all’interno della Notula dovrai colcolare il valore Lordo e la relativa percentuale del 20%. Il calcolo matematico che dovrai fare per trovare il valore Lordo sarà:

  • Importo Netto diviso 0,80= Importo lordo (100:0,80= 125)
  • Importo Lordo meno Importo netto = valore della ritenuta del 20% (125-100=25)
  • La ritenuta del 20% viene operata sul Lordo
  • Il pagamento avviene per cassa (guarda il video per capire bene il significato

IMPORTANTE: se nel corso dell’anno si arriva a 4800€ Euro Lordi, la ritenuta di 800 Euro che è stata pagata al sostituto di imposta (ossia l’azienda committente) la puoi richiedere indietro direttamente allo Stato in quanto credito di imposta che ti spetta di diritto.

Con questa guida finalmente sai come poter regolare i tuoi lavoretti che riesci a farti assegnare in Tabbid così da essere un ottimo Tabbider degno di ottima fiducia da parte di tutti i membri della nostra Community.

Gli approfondimenti che ti suggeriamo sono: Lavoro a progetto, co.co.co, lavoro occasionale dopo la Riforma Fornero

 

Ricevute tra privati

 

Se hai trovato interessante questa nostra guida sulle prestazioni occasionali condividila con parenti e amici attraverso i bottoni Social , a te non costa nulla mentre per noi è motivo di grande orgoglio. Invece se desideri porci qualche domanda sulla prestazione occasionale tra privati utilizza il form che trovi qui sotto, saremo felici di poterti aiutare.

Riportiamo una spiegazione molto chiara diffusa da Niki Events sperando di chiarirti le idee :-)

Lezione 9/10 – La prestazione occasionale

Lezione 9/10 💄 Come diventare una Hostess di Successo 💄“ La prestazione occasionale”Tutto molto bello, ma vogliamo anche qualche soldino o no? 😉È quindi arrivato il momento di spiegare come compilare la prestazione occasionale che presenterai all'agenzia una volta svolto il tuo lavoro.PREMESSA: sarà un video un po' tecnico, ma ci tenevamo a spiegarti come sempre tutto quello che c'è da sapere 👩🏼‍🏫Ma non preoccuparti questo video è a prova di bionda… ehm, bomba 💥🙆🏼‍♀️Ti auguriamo una buona visione e taaante prestazioni occasionali, fino a superare il limite e a poter aprire la tua partita iva ❤️💸💸💋 Vuoi entrare anche tu a far parte di questo splendido mondo e iniziare a compilare le tue prime prestazioni occasionali?Cliccare su questo link: ➡️ http://nikievents.it/become-a-model/Ci vediamo nella prossima e ultima lezione, non perdertela 🎬

Publiée par NIKI Events sur Samedi 2 mars 2019

 

Non dimenticare di dare uno sguardo ai lavoretti che sono pubblicati su Tabbid e magari se hai bisogno di qualcosa non temere, c’è sempre un Tabbider disponibile ad offrirti l suo tempo libero in cambio di un compenso!

Cerchi qualcuno che ti aiuti nella Dichiarazione?