Per messa a terra intendiamo un impianto che ha lo scopo di diminuire al massimo il rischio di eventuali scosse elettriche nocive per l’essere umano. L’impianto di messa a terra solitamente è affiancato ad altri dispositivi di salvavita come gli interruttori differenziali che permettono l’interruzione della corrente elettrica all’interno di tutto l’impianto elettrico.

 

Impianto di messa a terra: come si compone

Quando parliamo di impianti di messa a terra in realtà stiamo parlando di un insieme di componenti atti a soddisfare una determinata funzionalità. questi componenti devono essere dimensionati sulla base di alcune caratteristiche:

  • l’eventuale valore di corrente che potrebbe essere scaricato nel terreno successivamente un cortocircuito
  • il tempo di permanenza del corto circuito a terra
  • le caratteristiche del terreno stesso

 

Messa a terra nell’impianto elettrico di casa

 

 

Tutte le case sono dotate di un impianto con la messa terra di modo da proteggere gli abitanti dell stessa da scosse provenienti dall’impianto elettrico. Questo sistema, come abbiamo già detto, permette di scaricare sul suolo l’energia elettrica dell’impianto.

Mediante questo sistema si ha la possibilità di evitare eventuali danni alle persone perché di fatto il terreno ha un voltaggio pari a zero. Per far si che questo avvenga, ogni abitazione è dotata di un pozzetto ispezionabile dotato di un dispersore.

All’interno della tua abitazione avrai visto per certo che alcuni fili del tuo impianto elettrico sono di colore giallo-verde. Questo cavo ha un funzione molto ben precisa. In particolare, se una parte elettrica conduttrice entra in contatto con una parte metallica magari di un elettrodomestico, il conduttore di terra scarica tutta la tensione nel suolo.

Un impianto elettrico ben dimensionato permette di evitare i rischi di folgorazione e quindi di morte certa. Pertanto è di fondamentale importanza controllare tutte le prese di casa che devono avere l’alveolo centrale dedicato al cavo della messa a terra.

Per avere una panoramica sull’impianto di messa a terra dai un’occhiata a questo video

 

Quando serve la messa a terra

Gli impianti di messa a terra sono fondamentali non solo per i dispositivi elettrici ma anche per tutte le parti metalliche che potrebbero entrare in contatto con la corrente elettrica.

Proprio per questi motivi gli impianti di protezione sono obbligatori per tutte le abitazioni. La certificazione dell’impianto prevede proprio la verifica del buon funzionamento dell’impianto di protezione.

 

 

Conclusione

Tutti gli impianti elettrici sia che siano per le abitazioni che per elementi esterni, come quella dei ponteggi, devono essere dotati della messa a terra per evitare che in caso di corto circuito qualcuno rimanga folgorato. Per il dimensionamento degli stessi è opportuni rivolgersi a personale specializzato dotato delle dovute certificazioni.

Se hai bisogno di maggiori informazioni, lascia un tuo commento qui sotto oppure se lo ritieni opportuno condividi questa mini guida con parenti e amici. A te non costa nulla mentre per noi è motivo di grande orgoglio.